Sezione C.A.I. Altopiano dei Sette Comuni
 

Tipico passaggio all'interno dei Castelloni
 
845InternoBasso.JPG (57866 byte)
Galleria naturale dei Castelloni
  
845erosione.jpg (37179 byte)
Particolare dell'erosione
delle rocce
 
Il labirinto dei Castelloni di S. Marco è costituito da una serie di tratti incassati tra le rocce o in alcuni casi anche all'interno delle stesse, intervallati da almeno un centinaio di incroci o bivi, resi percorribili nel 1915-18 dai soldati italiani. Seguendo il sentiero 845 si attraversa abbastanza rapidamente la zona percorrendo i passaggi più ampi; da agosto 2000 è segnalato anche il percorso del labirinto (con dei numeri progressivi da 1 a 48) che permette di visitare una parte molto più estesa (per esperti e da evitare in caso di terreno umido).
 
denominazione Castelloni di San Marco
itinerario : bivio strada Tiffgruba (dove inizia la strada che porta a Malga Fossetta) 1525 m - Malga Fossetta 1666 m - Castelloni di San Marco 1830 m - periplo dei Castelloni - Bivio Tiffgruba 1525 m
dislivello : 377 m
tempo di percorrenza : h 3.45
difficoltà : EE       facile l'avvicinamento, mentre la parte sommitale è percorribile seguendo il sentiero o seguendo il percorso del labirinto (che è più lungo e più difficile). In ogni caso gli ultimi metri sono impegnativi e richiedono una certa dimestichezza con la roccia ed è necessario prestare molta attenzione (chi vuole può evitare l'ultima parte della salita)
periodo consigliato : da giugno a ottobre
punti di appoggio : Malga Fossetta
punto di partenza: da Gallio si prende la strada che porta a Campomulo e quindi a Mandriele; si prosegue per la strada che porta a Piazzale Lozze fino alla località Tiffgruba dove, sottostrada, si diparte il sentiero. E' comunque possibile partire da Malga Fossetta (raggiungibile in auto).
aspetti naturalistici e storici : ambiente molto suggestivo che porta l'escursionista sul crinale nord dell'Altopiano sopra a delle rocce modellate (caratteristici solchi) dagli agenti atmosferici. Sul ciglio strapiombante sulla Valsugana lo sguardo può abbracciare un vasto panorama. Caratteristiche le postazioni militari della prima guerra mondiale che si incontrano nella parte sommitale