Home page CAI 7 Comuni

15/8  Da Darkot alla Jud-Bar

Giorno successivo

Giorno precedente


 15/8  salita lungo la valle dello Jud-Bar fino a quota 3900m

Saliamo da Darkot verso est lungo un sentiero che porta ad alcuni piccolo villaggi fino ad arrivare all'alta valle dello Jud-Bar dove ci siamo accampati a quota 3900 m proprio sotto all'Atar Pass (4777m) che ci aspetta domani. 


Una bambina con in mano alcuni doni e la sua mamma. Sullo sfondo si intravede la piana di Darkot

Appunti di viaggio (di JC):

1) trasferimento: da Darkot (2.700 m.) a Jud Bar, campeggio prima dell'Atar Pass;
2) partenza: ore 7.00; 
3) arrivo: ore 16 e 30 circa;
4) paesaggio: 
         * alla partenza, si risale una colata grigia di materiale lasciata da un torrente probabilmente in occasione di una piena
            rovinosa; ai piedi della colata incrociamo Amin in moto che ha trascorso la notte a casa sua; 
         * successivamente, si risalgono ripidi versanti sabbiosi, presumibilmente morene che si sono costituite in passato e che
            sono state nel tempo profondamente intagliate dalle pioggie;
         * si entra così in una vallata più elevata, abbastanza verde e popolata che ci porta ad un villaggio "estivo" con capanne
            dove donne e bambini fanno pascolare gli animali; scopriamo il formaggio di alta quota, che assomiglia a prima vista
            ad un sasso sia per la forma che per il colore e la durezza!
5) note:
         - inizialmente, tempo coperto e nuvoloso, ma non piove;
         - sempre tanti bambini che ci guardano con curiosità lungo la strada, anche dall'alto delle montagne che circondano la
            vallata; purtroppo, penne e caramelle sono ormai esaurite!
         - per la prima ed ultima volta, mangiamo a mezzogiorno sotto una fitta pioggia;
         - come se non bastasse, dopo il pranzo, dobbiamo guadare il torrente più impetuoso che abbiamo incontrato; per
            fortuna, non è molto largo!


Bambini a Mamusil (3300m)


Un piccolo villaggio nella Jud-Bar che sembra rimasto intatto dalla preistoria.
Le case sono costruite con un muro di sassi a secco alto un metro e mezzo, il tetto conico è costituito da rami e cespugli ed al centro è forato per far uscire il fumo. Sulla destra si può vedere un mucchio di torba usata come combustibile, mentre in primo piano c'è un recinto per le capre e qualche mucca.