Home page CAI 7 Comuni

13/8   Passo Darkot

Giorno successivo

Giorno precedente


 13/8 salita al Passo Darkot (4602m)

Partiamo abbastanza presto con la nuova squadra di portatori che si avvale anche dell'aiuto di alcuni yack. Questi trasportano  un notevole carico, ma avanzano sempre e su qualsiasi terreno. Dopo la discesa dal passo abbiamo spontaneamente applaudito i conduttori e gli infaticabili animali per l'abilità dimostrata. Il ghiacciaio che abbiamo risalito sembrava interminabile ma fortunatamente era scarsamente crepacciato. Oramai all'imbrunire, siamo arrivati su un pendio mosso e molto roccioso a quota 4000m, la nostra guida Amin ha deciso di accamparsi proprio lì, visto che i portatori e gli animali sono stanchi. Molti di noi hanno cercato nei paraggi una superficie piana dove piantare la tenda ma inutilmente, perciò sono seguiti grandi lavori per realizzare un adeguato spiazzetto (usando materiali reperiti sul posto come sassi e terriccio). Qualche laboriosa coppia ha impiegato due ore ed ha montato la tenda proprio mentre iniziava a piovere.


La salita al Darkot Pass sul lunghissimo ghiacciaio

Appunti di viaggio (di JC):

1) trasferimento: da Chikar a Darkot (2.700 m.) attraverso il Darkot Pass (4.602 m.);
2) partenza: ore 6 e 30 ; 
3) arrivo: ore 17 e 30 circa su un campo intermedio di fortuna, a 3.900 m di altitudine;
4) paesaggio: 
            in alto, al passo, il ghiacciaio si presenta come una conca immensa, con almeno 5 lingue di ghiacciaio che superano
            i bordi laterali e scendono su altre valli; i 5.000 m. sono a portata di mano ma sono anche vette ben affilate! 
5) note: 
         - salita iniziale sulla morena, poi sul ghiacciaio; 
         - alle 13.00, spuntino sul ghiacciaio, in cima al passo;
         - discesa impegnativa; attraversiamo trasversalmente la lingua ghiacciata che scende in modo abbastanza ripido verso
            Darkot; grande lavoro dei portatori che lo devono percorrere con asini e yack; i primi scendono direttamente sul
            ghiacciaio, gli altri sulla morena laterale; assistiamo allo spettacolo seduti sulla morena; alla fine, parte spontaneo un
            grande applauso da parte nostra;
         - gli animali sono però molto stanchi, ed i loro padroni non se la sentono di scendere fino a Darkot; ricerchiamo un
            posto accettabile per posizionare le tende e, al secondo tentativo, ci fermiamo lungo il sentiero sotto dei roccioni 
            (sono perplesso!);
         - con Enrico, lavoriamo più di un'ora per crearci uno spazio accettabile; durante la notte, piove.